You are here
Home > Blog > Come sopravvivere a un down della rete elettrica

Come sopravvivere a un down della rete elettrica

Uno scenario in cui la rete elettrica non è più disponibile è il peggior incubo di un prepper. Ed è qualcosa di cui i prepper e i governi condividono la paura.
In un solo mese di rete elettrica indisponibile (down-grid), i servizi, le forniture e le necessità saranno così compromesse che il tuo vicino ti ucciderebbe per il cibo e le forze dell’ordine saranno così a corto di personale che non saranno lì per aiutarti.

Potresti pensare che questa sia roba da film, ma invece si tratta di una situazione assolutamente possibile, e in uno scenario reale, la società come la conosciamo smetterebbe di funzionare.

Ogni singolo processo che viene eseguito sulla rete elettrica si arresterebbe improvvisamente. Gran parte di ciò di cui abbiamo bisogno per sopravvivere, come le cose che mangiamo, ciò che beviamo e molte delle comodità che abbiamo, sono automatizzate. Senza una rete elettrica stabile, cesserebbero.

E non aspettatevi che che qualcuno possa semplicemente riparare un’unità di alimentazione, o premere un interruttore per far ripartire la rete. Se i componenti cruciali della nostra rete elettrica si guastano, devono essere rifatti. Ma come si fa e si ripara una rete senza elettricità? Sarebbe come cercare di sostituire una lampadina nel tuo soggiorno senza lampadine.
Nel mondo moderno, trasformatori ad alta potenza nelle centrali elettriche convertono la tensione del generatore in elettricità consumabile per la rete. Sono il cuore della rete a cui ci affidiamo ogni giorno.

attacco alla rete elettrica

Questi grandi trasformatori di potenza (LPT) non sono un macchinario qualsiasi. Costano milioni di dollari e hanno un peso medio di 200-300 tonnellate. Occorrono un minimo di 12 mesi per costruirli, sempre che ci siano notevoli risorse energetiche ed economiche e trasporti disponibili. Per la sola sostituzione occorre almeno un mese.
Se una di queste macchine si guasta, la rete crollerà e un intero paese sarà paralizzato, tornerà indietro ai secoli bui, e non si riprenderà da un giorno all’altro.

Cosa succede se la rete va giù?

Qualunque sia il piano di emergenza messo in atto da un governo per una situazione di blocco della rete, non sarà in grado di far fronte alle pressioni di ciò che accadrà.

Nel punto iniziale di un guasto alla rete, l’alimentazione verrà interrotta come un normale blackout. I servizi di emergenza e di recupero si attiveranno come previsto. La maggior parte delle aziende disporrà di misure per garantire che le proprie procedure possano funzionare in caso di interruzione temporanea come farebbero in caso di blackout, eventualmente grazie a gruppi elettrogeni di emergenza, gruppi di continuità etc.

Ma queste strategie faranno fronte solo ad una interruzione temporanea, non permanente.

Se la rete cade, ogni parte della civiltà sviluppata verrà spenta. L’unica cosa per cui il tuo telefono sarà utile è guardare vecchie foto o utilizzare la funzione torcia di notte quando persone affamate e disperate cercheranno di entrare in casa tua.

Tutto ciò che è automatizzato e funziona sui servizi digitali si fermerà. Le tre principali necessità su cui facciamo affidamento ogni giorno sono acqua, cibo e denaro. Senza questi, dopo un mese, la società si sgretolerà.

Acqua – Senza accesso alla rete, le forniture d’acqua della città si fermeranno. Non c’è modo per le stazioni di pompaggio di fare affidamento indefinitamente su generatori di riserva o risorse energetiche di emergenza. Ciò significa che le fonti idriche pubbliche semplicemente non funzionerebbero più e che i sistemi fognari probabilmente collasserebbero.
Cibo – Il cibo è una delle principali preoccupazioni in quanto molte fattorie e produttori di cibo sono gestiti da servizi automatizzati, alimentazione e raccolta. Non solo, la refrigerazione degli alimenti, dai fornitori alla loro consegna, funzionano su un sistema digitale.
I camion che consegnano il cibo dalle fattorie ai negozi funzionano secondo un programma gestito elettronicamente, i negozi non sono in grado di fornire refrigerazione agli alimenti freschi e, alla fine, le forniture non saranno in grado di tenere il passo con la domanda.
Alcuni ricercatori affermano che il disordine sociale si verificherà dopo una settimana dal down della rete, poiché la carenza di cibo aumenterà la tensione tra la gran parte della popolazione, senza considerare il fatto che verrà a mancare anche possibilità di cucinare il cibo con sistemi a gas e sarà impossibile refrigerare gli alimenti necessari.
Denaro – Non c’è modo di aggirare il sistema di cassa che abbiamo al momento. La maggior parte di noi ha la maggior parte del proprio denaro su conti bancari e non saremmo in grado di accedervi se la nostra rete elettrica fosse down. Viviamo in una società quasi senza contanti e tutti i nostri soldi “virtuali”, bancomat, servizi di carte e sistemi di credito funzionano con l’elettricità.
Dopo una settimana di interruzione della rete, la maggior parte delle persone non avrà abbastanza soldi per acquistare cibo o servizi, poiché non avrebbe avuto quella somma forfettaria di contanti in mano.

La maggior parte di queste carenze sarà causata dalla mancanza di trasporti e dalla mancanza di accesso all’elettricità.
Ma non è quello che ci ucciderà.
Il pericolo più grande è quello che accadrà a una settimana, o a un mese, in uno scenario di riduzione della rete, quando gran parte della popolazione sta morendo di fame, lottando per cibo e acqua per le proprie famiglie.

Come può crearsi un mondo senza legge con un blackout

Con la chiusura di questi tre servizi e il ritorno della nostra società ai secoli bui, non importa chi sei o quale ruolo hai, ne risentirai. Non c’è dubbio che dopo una settimana, o un mese, a causa di forniture, sistemi e servizi che non esistono più, le persone si rifiuteranno di lavorare. Invece, si concentreranno sulla loro sopravvivenza e sulla fornitura di base alle loro famiglie.

fame da griglia

Ciò significa che anche i soccorritori, i militari e la maggior parte della polizia saranno colpiti. Non avranno una paga, il che significa che se lavorano, lavorano per il servizio, non per la paga. A questo proposito, i servizi di emergenza, le forze dell’ordine e l’esercito saranno completamente a corto di personale.

Nel frattempo, i livelli di criminalità della società aumenteranno senza dubbio con l’arrivo della disperazione.
Dopo un mese di uno scenario di blocco della rete, il tuo vicino ti ucciderebbe per il tuo cibo e non ci saranno forze dell’ordine ad aiutarti.
In questa linea temporale, un mondo senza regole o leggi può palesarsi in 30 giorni.

Diamo un’occhiata ai quattro modi in cui può accadere.

4 probabili cause di uno scenario down-grid

Hai visto come lo scenario ipotizzato potrebbe rendere disperato e pericoloso il mondo in cui viviamo.

Non è nemmeno roba da film fantasy. Uno scenario di down-grid è una minaccia reale per molti prepper. È una delle ragioni per cui esiste il movimento prepper. E non sono solo i prepper e i survivalisti a essere preoccupati e ad agire in quanto i governi occidentali sperimentano regolarmente scenari di riduzione della rete per testare le loro risposte dipartimentali e piani d’azione, per sviluppare contro-strategie per scongiurare l’inferno di una società al collasso.

Ma cosa potrebbe innescare uno scenario simile? Potrebbe essere causato da un EMP, un attacco informatico, un attacco terroristico o una tempesta solare. Diamo un’occhiata più da vicino a come ciascuno di questi potrebbe verificarsi.

1. EMP (Impulso Elettromagnetico)

bomba emp

Un EMP è lo scenario peggiore per qualsiasi paese.

Non si limita a disabilitare la rete del luogo attaccato ma rende quasi tutti i dispositivi elettrici ed elettronici inutili a tempo indeterminato.
La potenza di un EMP può variare. Tuttavia, il suo effetto friggerà in gran parte tutto ciò che è connesso alla rete. Ci sono alcune cose che non distruggerà, come le grandi unità di batteria realizzate con piastre spesse e gadget più piccoli come gli smartphone che hanno schermatura EMI interna (la cosa che ferma le interferenze). Il problema è che tutto ciò che useresti con questi (tutto ciò che collegheresti alle batterie) sarebbe guasto è usare il telefono risulterebbe impossibile a causa dei guasti ai ripetitori, ed inoltre mancherebbe la corrente elettrica.

La maggior parte dei veicoli che utilizzano processori per computer si fermerebbe di colpo, il che vedrebbe la maggior parte dei veicoli sulla strada fermi ed inutilizzabili.

È una situazione come questa che preoccupa i prepper al punto da ricercare metodi off-grid (indipendenti dalla rete elettrica nazionale), dalla cucina al trasporto, poiché saranno competenze che aumenteranno notevolmente le possibilità di sopravvivenza, oltre che di ricostruzione delle comunità.

La Commissione EMP degli Stati Uniti progettata per valutare la minaccia di un attacco EMP, dichiara:

Un singolo attacco EMP può seriamente degradare o spegnere una gran parte della rete elettrica nell’area geografica di esposizione EMP in modo efficace e istantaneo. Esiste anche la possibilità di un collasso funzionale delle reti oltre l’area esposta, poiché gli effetti elettrici si propagano da una regione all’altra…
Se parti significative dell’infrastruttura dell’energia elettrica dovessero andare perdute per un periodo di tempo considerevole, la Commissione ritiene che le conseguenze potrebbero essere catastrofiche e molte persone potrebbero alla fine morire per mancanza degli elementi di base necessari per sostenere la vita nei densi centri urbani e suburbani della comunità. In effetti, la Commissione è profondamente preoccupata che tali impatti siano probabili in caso di attacco EMP a meno che non vengano prese misure pratiche per proteggere gli elementi critici del sistema elettrico e per il rapido ripristino dell’energia elettrica, in particolare per i servizi essenziali.

Le conseguenze di un attacco EMP

Gingrich ha affermato che gli Stati Uniti potrebbero finire “presi nel buio “. Ha detto che se si dovesse verificare un attacco EMP, “il blackout potrebbe comprendere intere regioni richiedendo mesi o anni per ripararlo“. Ha elencato alcuni altri effetti successivi di un attacco EMP:

  • Gli alimenti non deperibili si rovinerebbero per mancanza di refrigerazione
  • Gli ospedali esaurirebbero i farmaci salvavita a temperatura controllata in pochi giorni
  • La dialisi e altri dispositivi medici smetterebbero di funzionare
  • I sistemi idrici che si basano sull’elettricità smetterebbero di pompare acqua e i tubi scoppierebbero a causa del peso e della pressione
  • Per i servizi di emergenza, questo sarebbe un incubo poiché le loro comunicazioni funzionano su una rete esposta. I telefoni cellulari, la polizia e le reti militari rimarrebbero senza comunicazione e tutti i sistemi di pagamento in valuta digitale smetterebbero di funzionare.
  • Qualsiasi veicolo con un impianto elettrico sarebbe inutilizzabile.

Come si verifica un attacco EMP

Un attacco EMP richiede molta meno precisione e una tecnologia meno avanzata rispetto ad un classico attacco nucleare.
Quest’ultimo richiede alta precisione e una tecnologia missilistica avanzata mentre l’EMP richiede di far detonare un’arma nucleare ad alta quota, sopra l’atmosfera.

L’impatto e l’area raggiungibile di un’onda EMP sono immensi.
Se una testata venisse fatta esplodere a un’altitudine di 29 Km, genererebbe un campo EMP a terra con un raggio di 598 Km.
Per esempio, se un attacco EMP dovesse essere innescato a un’altitudine di 14 Km, coprirebbe la maggior parte degli Stati Uniti.

La distanza a cui può arrivare un attacco EMP

L’impulso elettromagnetico generato da un’esplosione nucleare ad alta quota può avere effetti devastasti per la società. Per esempio, una misura più esatta del possibile tributo alle vite americane che un EMP potrebbe infliggere è stata presentata al Congresso degli Stati Uniti: un impulso elettromagnetico ad alta quota sul suolo statunitense, potrebbe comportare lo spegnimento della rete elettrica per un periodo indefinito, portando alla morte entro un anno fino al 90% di tutti gli americani.

In seguito alla detonazione al suolo di un’arma nucleare, verrebbe distrutta solo la parte di nazione colpita, mentre il resto del paese darebbe un aiuto. Con un EMP fatto esplodere ad alta quota, quasi l’intera rete elettrica nazionale potrebbe essere spenta in un solo colpo.

Un EMP è un disastro che non può essere evitato dai prepper, ma si può cercare di limitare il danno.
Due fattori su cui prepararsi sono la ricerca di più metodi per condurre la vita “normale” con sistemi “off-grid”, per sopravvivere senza la necessità di elettricità e forniture di servizi come negozi di alimentari e fornitura dell’acqua pubblica.

Queste sono pratiche di autoproduzione ampiamente adottate dai prepper.
La seconda strategia di preparazione per un attacco EMP è sviluppare una gabbia di Faraday e una copertura protettiva per i dispositivi necessari contro i danni elettromagnetici.

2. Attacco informatico

Un’altra debolezza della rete, che potrebbe causarne il down, deriva da una guerra più invisibile che viene combattuta online.
Gli hacker, negli ultimi anni, hanno condotto una guerra contro molti paesi sviluppati nel tentativo di testare, penetrare e attaccare le reti elettriche.

Quanto è facile per i criminali informatici accedere alle nostre reti?

Quindi, quanto è facile hackerare il nostro sistema a griglia? Questo rapporto di Tech Insider segue un gruppo di hacker “white hat” che si sono introdotti in una centrale elettrica in meno di una settimana. È stato abbastanza facile per loro, e questo è solo un piccolo gruppo.

La breccia nel sistema della rete elettrica degli Stati Uniti è stata una dimostrazione di forza da parte di un gruppo di hacker non identificato con il semplice obiettivo di dimostrare di essere in grado di abbattere la rete degli Stati Uniti. E questo è solo un individuo. Immagina se un governo si impegnasse in una guerra di hacking contro un altro paese? Potrebbe paralizzare e distruggerne la rete elettrica.

Quando le persone sentono il termine hacking, è facile presumere che il peggio che potrebbe accadere è che vengano ottenute alcune informazioni o password di posta elettronica.
Sbagliato. Gli hacker possono fare molti più danni.

Molti dei grandi trasformatori di potenza di una centrale elettrica sono controllati da terminali che decidono come funzionano e a quali livelli.
Questi controlli sono collegati a una rete, accessibile tramite Internet, il che significa che gli hacker potrebbero sostanzialmente modificare le impostazioni di un trasformatore di alimentazione e farlo esplodere.
A questo punto, l’hacking diventa un’arma per causare danni fisici ad altri e per destabilizzare la rete di un paese.

È un concetto molto reale e spaventoso: gli hacker hanno già ottenuto l’accesso ai controlli delle centrali elettriche negli Stati Uniti.
Hanno mostrato al mondo come possono paralizzare la rete di un paese come hanno fatto in Ucraina. Se ci fosse uno sforzo più concentrato per compiere un atto di guerra, gli hacker potrebbero distruggere molte delle centrali elettriche negli Stati Uniti e spazzare via efficacemente la rete in un solo rapido attacco.

3. Attacco terroristico

Mentre un attacco da parte di hacker causerebbero uno scenario di blocco della rete elettrica, anche il terrorismo radicale è una grande minaccia.

C’è una minaccia imminente dall’ISIS alla rete elettrica nazionale e non solo a una singola città degli Stati Uniti“, afferma il dott. Peter Pry, direttore esecutivo della Task Force on National and Homeland Security.
Dice che “l’inadeguata sicurezza della rete, un confine poroso tra Stati Uniti e Messico e un fragile sistema di trasmissione rendono la rete elettrica un obiettivo per l’Isis”.

Un rapporto del Consiglio nazionale delle ricerche affermava che un movimento terroristico concentrato avrebbe paralizzato la rete.
Un attacco terroristico al sistema di potere non avrebbe l’impatto drammatico degli attentati di New York, Madrid o Londra.
Non ucciderebbe immediatamente molte persone né sarebbe un filmato televisivo spettacolare di sanguinose distruzioni.
Ma se fosse eseguito in modo attentamente pianificato, da persone che sanno cosa stanno facendo, potrebbe negare a vaste regioni del paese l’accesso all’alimentazione di massa del sistema per settimane o addirittura mesi.

Un evento di questa portata e durata potrebbe portare a disordini, paura pubblica diffusa e un’immagine di impotenza che farebbe direttamente il gioco dei terroristi.
Se si verificassero interruzioni così estese e di grandi dimensioni durante periodi di condizioni meteorologiche estreme, potrebbero anche provocare centinaia o addirittura migliaia di morti a causa dello stress da caldo o dell’esposizione prolungata al freddo estremo.

E quegli attacchi non devono provenire solo dal terrorismo islamico, ma possono anche essere di matrice terroristica nazionale.
Il terrorismo rappresenta una minaccia sia fisica che digitale per la rete elettrica, poiché stanno diventando sempre più capaci di attacchi digitali (come sopra) e di fabbricare armi sul suolo domestico da utilizzare per destabilizzare le centrali elettriche.

Gli esperti della Homeland Security hanno affermato che un attacco terroristico alla rete sarebbe ben pianificato e studiato. Alcuni hanno identificato che un attacco alla rete sarebbe l’inizio di un approccio su due fronti, in cui luci, comunicazioni, telecamere e sicurezza verrebbero spente con uno scenario di disattivazione della rete, quindi un gruppo probabilmente lo utilizzerebbe come vantaggio per lanciare un attacco secondario con bombardamenti di strutture essenziali.

4. Eruzione solare ed espulsione di massa coronale

prepara l'espulsione della massa coronale

Una minaccia diversa per la rete elettrica è quella che non è rappresentata da un essere umano, ma piuttosto dalla natura: si tratta di un EMP da un’espulsione di massa coronale.

Nel 2012, il nostro pianeta si è trovato sull’orlo di un’apocalisse.

Esatto, stavamo per essere rimandati all’età della pietra da un’enorme tempesta solare.
La causa era il Sole. Ha avuto uno dei più grandi brillamenti solari ed espulsioni di massa coronale mai visti da quando gli scienziati hanno iniziato ad osservarne il comportamento.

Che cosa diavolo è un’espulsione di massa coronale?
Un’espulsione di massa coronale (CME) si verifica quando una gigantesca nuvola di energia e plasma solare viene espulsa dal Sole a causa di un’eruzione molto grande e violenta.

Quando è successo nel 2012, l’ondata di plasma ci ha mancati di poco.
Se fosse stato un po’ più vicino, non avresti potuto leggere questo interessantissimo articolo.
Perché? Perché una CME provoca una gigantesca scarica di elettroni attraverso l’atmosfera distruggendo tutto ciò che è elettronico.
È probabile che la forza di un CME sia molto più efficace di un EMP artificiale causato da una bomba e quindi avrebbe un’area di impatto molto più ampia.

Mentre potremmo avere piani per scenari di down-grid come quelli causati da hacker, un EMP artificiale o basato sul terrorismo, quando si tratta di un CME, se diretto alla Terra, può avere la potenza EMP di 20 milioni di bombe nucleari.

Nel 1989 una tempesta geomagnetica colpì la Terra, ma l’impatto fu molto minore dato che facevamo meno affidamento sulla tecnologia.
Ma ha comunque avuto il suo effetto. Ad esempio, la rete elettrica canadese è crollata entro 90 secondi dall’arrivo dell’EMP.

Se accadesse oggi, i costi sarebbero paralizzanti.
Secondo la National Academy of Science, il danno potenziale di una tempesta simile al CME del 1989 costerebbe tra 1 trilione e i 2 trilioni di dollari nei primi 12 mesi di recupero.
Il rapporto afferma che un recupero completo della rete elettrica richiederebbe dai quattro ai dieci anni.

Preparazione per una indipendenza energetica

Non c’è dubbio che la rete elettrica sia un punto debole per un Paese.
Con un attacco rapido, o EMP, si può distruggere un paese e una ripresa richiederebbe più di 12 mesi.
Prepararsi a questo possibile scenario non è facile.
Scoprirai che sarebbe molto più facile prepararsi per una tempesta o un disastro naturale, essendo questi di natura temporanea.

Una settimana in uno scenario di down-grid e probabilmente vedrai povertà, fame, illegalità e collasso della società.

Prepararsi per questo tipo di evento non implica solo avere una semplice scorta di cibo e una BOB (Bug Out Bag).
Richiede sapere come vivere senza tecnologia e sviluppare metodi sostenibili per raccogliere l’acqua e fornire cibo.
Ci sono alcuni modi in cui puoi prepararti se dovesse mai verificarsi un guasto alla rete elettrica.

Illuminazione – La capacità di vedere è preziosa quando si verifica un’interruzione di corrente. Ricorda, le torce utilizzano batterie e una volta esaurite le batterie, avrai bisogno di una fonte di illuminazione alternativa. Procurati candele o lampade a olio che potrebbero fornire illuminazione. Anche una torcia a manovella può tornare utile.
Batterie – Come accennato in precedenza, le batterie sono importanti. Potresti averne bisogno per torce elettriche, radio e altri oggetti importanti. Considera l’acquisto di batterie ricaricabili e un caricabatterie che può essere collegato al tuo generatore.
Acqua – Non puoi vivere a lungo senza acqua. Tieni sempre un paio di casse di acqua in bottiglia per un’emergenza. Se sospetti che la corrente manchi e sei impossibilitato a raggiungere un negozio per acquistare acqua, inizia a riempire d’acqua i lavandini e le vasche da bagno. Inoltre studia su come purificare l’acqua .
Refrigerazione : mentre alcuni tipi di alimenti possono essere tranquillamente tenuti fuori dal frigorifero, altri devono rimanere a una certa temperatura per evitare che deperiscano. Se è inverno e sei senza corrente per un lungo periodo, metti il ​​cibo in una vasca con un coperchio e mettilo nella neve. Se è estate, cercate di tenere il frigorifero chiuso il più a lungo possibile per evitare che il freddo fuoriesca.
Scorte –  tieni sempre a portata di mano le scorte di emergenza necessarie in modo da essere preparato per qualsiasi evento che potrebbe verificarsi. Ciò include torce elettriche, batterie nuove, candele, fiammiferi, carburante per un generatore, acqua, radio alimentata a batteria, cibo in scatola e secco e cibo per i tuoi animali domestici.
Nel peggiore dei casi, il tuo miglior metodo di sopravvivenza è lavorare con una comunità di individui che la pensano allo stesso modo e che possono condividere il carico di lavoro della coltivazione del cibo, della raccolta dell’acqua, della sicurezza e della ricostruzione della società.

Articolo originale: https://thepreppingguide.com/grid-down-scenario-causes/

 

Spread the love
Top